Tra leggenda e turismo

Un antico borgo marinaro

Oggi rinomata meta turistica: San Terenzo

San Terenzo è sicuramente una delle mete turistiche per eccellenza della provincia di La Spezia.

Un paese che è riuscito a mantenere intatto le caratteristiche tipiche della sua fondazione.

Il borgo era già conosciuto, sotto altro nome in epoca medioevale.

Esso si chiamava allora Portiolo di Lerici, probabilmente per ricordare la funzione di porto dedito agli scambi commerciali di olio e vino.

La leggenda sul nome San Terenzo

La leggenda vuole che il nome odierno, San Terenzo, sia imputabile all’arrivo nel porto di un pellegrino scozzese molto ricco, tale Terenzio, che venne accolto nel borgo e che per ringraziare dell’accoglienza lasciò allo stesso beni materiali e spirituali allorquando riprese il cammino verso le tombe dei SS. Pietro e Paolo.

Egli venne assalito ed ucciso dai predoni ed il suo corpo sepolto a San Terenzo Monti in provincia di Massa Carrara.

Avuta notizia della morte del loro benefattore gli abitanti del borgo marinaro decisero di rinominarsi con l’odierno nome San Terenzio in suo onore.

Il castello

Come la vicina Lerici, anche San Terenzo ha il privilegio di avere un castello imponente a farle da guardia.

E’ una fortificazione che ha origine nel XV secolo durante la dominazione genovese.

Aveva la funzione del bastione di difesa dagli attacchi e dalle incursioni dei pirati saraceni.

Le spiagge

San Terenzo è dotata di spiagge dalla sabbia finissima che nel periodo estivo accolgono la popolazione locale ed i bagnanti che scelgono di passare le loro ferie in questa parte di Liguria.

Il mare è anima viva del borgo di San Terenzo, le case distano pochi metri da esso, ed il suo sciabordio ne permea lo spirito e le usanze.

Un legame molto forte quello con il mare che viene testimoniato anche dalla partecipazione della borgata marinara di San Terenzo al Palio del Golfo; evento molto vissuto dalla popolazione locale.

Una vocazione turistica nata con gli anni alla quale gli abitanti sono legati, ma non rinnegano le forti tradizioni, plurisecolari, di borgo di pescatori.

About

ti potrebbe interessare anche...

Rispondi