Val di Vara, una valle da riscoprire

Natura e storia

Un territorio fiero delle sue origini

Si è tentati dal considerar la provincia della Spezia esclusivamente una zona di mare.

In parte questo è vero ed innegabile. Si pensi solo alle cinque terre ed alla nomea che hanno a livello planetario.

Ma questo è un errore.

Il territorio interno della provincia ha tesori unici, che ci parlano di storia.

Della storia dei primi liguri e non solo.

Borghi che hanno conservato intatta la loro origine feudale, caratterizzati da piccole e strette vie, spesso inserite, quasi a far cunicoli, tra palazzi adiacenti e collegati fra loro.

Se la Val di Magra è la valle che si affaccia al mare accompagnata dello scorrere lento dalle acque del fiume che le dona il nome, vi è nell’entroterra una seconda valle non meno bella.

La Val di Vara costellata di tante piccole, quanto caratteristiche, frazioni e comuni.

La Val di Vara

Questa valle prende il nome dal fiume Vara che è il più grande tra gli affluenti del Magra.

É la Valle più grande della Liguria e della provincia di La Spezia.

E’ confinante con la vicina Toscana al punto da averne al suo interno frazioni di comuni.

Un polmone verde che si estende fin sopra le spalle delle più blasonate cinque terre.

Una valle che conta quindici comuni che, a loro volta, si dividono in diverse frazioni.

I comuni che formano la valle sono: Bolano, Follo, e Riccò del Golfo (bassa Val di Vara), Pignone, Beverino, Calice al Cornoviglio, Borghetto Vara e Brugnato (media Val di Vara) ed infine Carrodano, Carro, Zignago, Rocchetta Vara, Sesta Godano, Maissana e Varese Ligure (alta Val di Vara)

Cosa vedere

Le cose da vedere in Val di Vara sono veramente molte.

E’ difatti presente un ricchissimo patrimonio culturale costituito da siti archeologici che ci narrano della presenza delle antiche popolazioni liguri, dell’età del Bronzo e del Ferro.

Borghi che hanno mantenuto inalterate nei secoli le loro fattezze e che sono rimasti attivi e popolati e non hanno subito l’abbandono a causa del richiamo dell’industria negli anni passati.

Borghi fieri del loro modo di essere e di vivere. Orgogliosi delle loro radici che si rinvengono nella notte dei tempi.

E difficile trasporre in lettere quel che di bello si può ammirare andando per la Valle.

Una natura incontrastata che ti accoglie e ti accompagna per tutta la strada che vorrai percorrere.

Una meta che potrà e può dar molto a livello turistico e precisamente a livello di turismo green.

Non resta quindi che prender ed andar di persona.

About

ti potrebbe interessare anche...

Rispondi