Una meraviglia sul mare

Un borgo stupendo

Tra storia e leggenda

E’ uno dei borghi più belli d’Italia.

Si affaccia direttamente sul Golfo di La Spezia.

Stiamo parlando del piccolo ed incantevole borgo di Tellaro.

Una località, che per la sua bellezza e riservatezza, ha attratto nomi di spicco della cultura e dell’arte novecentesca.

Ancor oggi il borgo, che mantiene intatte le sue caratteristiche marinare, è fonte di richiamo per il turismo.

Come si arriva a Tellaro

Arrivare a Tellaro non è difficile.

La direzione è quella che porta ad altra meta turistica, Lerici, ma occorrere fare una piccola deviazione e percorrere una via abbastanza stretta che cinge il monte e conduce, al suo termine al gioiello di nome Tellaro.

E possibile raggiunger la nostra meta anche attraverso sentieri, ma bisogna evidenziare come questa scelta sia più impegnativa.

Eventi da non perdere

In occasione del Santo Natale, è ormai tradizione celebrare il Natale Subacqueo.

Il Natale Subaqueo celebra la nascita del bambin Gesù che viene al mondo emergendo dalle acque del mare. Un gruppo si subacquei porta, infatti, la statua in superficie e la va a depositare nella mangiatoia.

La leggenda

La leggenda vuole Tellaro quale avamposto, sulla costa impervia, messo a protezione del borgo di Barbazzano, ricco di olio e mercanzie, dai pericoli provenienti dal mare.

Il campanile ed il suono della sua campana davano il segnale di un imminente attacco.

Si narra infatti che, in una notte intorno alla metà del 1600, mentre gli abitanti di Tellaro e Barbazzano dormivano placidamente, protetti dal mare in tempesta, un manipolo di pirati decise di tentare un attacco per depredare i due borghi.

Un polpo gigantesco, emerso dall’acqua e scalato il campanile, cominciò a suonare le campane per avvertire le popolazioni del pericolo imminente.

Il gesto del polpo fu tale da salvar le popolazioni minacciate ed è per questo che, camminando per il borgo, si possono rinvenire raffigurazioni dell’animale che tanto ha voluto bene ed ha aiutato il borgo di Tellaro.

About

ti potrebbe interessare anche...

Rispondi