Fabrizio De André e Sarzana

Fabrizio “Faber” De André

Un ligure, un uomo libero un poeta tra le note

Fabrizio De André a Sarzana, forse i più giovani non lo ricordano, ma proprio nella città erede storica dell’antica  Luni, tenne uno splendido concerto.
Pochi giorni sono appena trascorsi dalla ricorrenza della morte di Fabrizio Faber De André (11 gennaio 1999), ma il segno del suo passaggio terreno è forte in mezzo a noi.

Più volte è stato definito poeta per il modo gentile, alle volte aspro e ruvido di affrontare tematiche dolorose del vivere reale.

Un Poeta che ha regalato a Sarzana uno dei suoi pochi concerti-live registrati.

Un regalo, che dopo anni, è stato ripagato con l’intitolazione, allo stesso, di una piazza nel centro storico della città e con un palco della musica.

Chi era Fabrizio De André

Fabrizio De André è stato, senza alcun dubbio di smentita, uno dei più grandi cantautori italiani.

Una carriera quarantennale con una ricca produzione di album (tredici) oltre alla pubblicazione di singoli riedittate successivamente in antologie.

Faber, appellativo con cui veniva comunemente chiamato, è stato assieme agli amici di una vita tra cui Bruno Lauzi, Gino Paoli, Umberto Bindi e Luigi Tenco, uno degli esponenti della cosiddetta scuola genovese.

L’appellativo Faber

Pare che l’appellativo con cui veniva generalmente chiamato De André, ovvero Faber, fosse un nomignolo datogli dall’amico d’infanzia Paolo Villaggio.

Lo stesso Villaggio spiegò l’origine di quel soprannome asserendo esser dovuto alla passione che Fabrizio aveva per le matite colorate della Faber Castle e per l’assonanza che aveva con il nome Fabrizio.

I temi trattati dalle canzoni di De André

Nelle sue opere si possono rinvenire fatti relativi alla vita umana.

Tratta in modo schietto e sincero di argomenti che ancora echeggiano nel tessuto sociale.

I suoi componimenti trattano di disagio, di emarginazioni, di amori e di sofferenze.

Parlano della difficoltà della vita reale e non di storie edulcorate per compiacere il pubblico.

Il concerto di Sarzana

Il concerto di Sarzana è uno dei pochi concerti autorizzati dal cantautore.

Nel 98 diede l’autorizzazione a diffondere un’altro concerto per dare una maggiore conoscenza della sua personalità artistica.

Una Piazza ed un Palco

Dopo diversi anni, in cui i cittadini sarzanesi hanno raccolto firme, si è giunti all’intitolazione al cantautore della piazzetta sita in via Landinelli, a fianco delle poste cittadine .

Negli anni successivi la piazza è stata arricchita di un palco per la musica.

Un Omaggio cittadino ad un grande cantante ed autore, un poeta che ha amato la sua Liguria.

This entry was posted in .

About

ti potrebbe interessare anche...

Rispondi